STUDIO MONDI DIPINTI ANTICHI E MODERNI, Galleria d'arte ed antiquariato
Sei in: Risorse: Portfolio:

Portfolio

Vittorio e romolo tessari nella pittura veneta tra la fine del xix secolo e l段nizio del xx secolo -


Copyright © 2000 Studio Mondi Dipinti Antichi e Moderni - Italy - All Rights Reserved - Site design and html by Studio Mondi - If you want to use anything from this site, please email to the Studio beforehand to ask for permission. - Domain name studiomondi.it created on: 10-Sep-2000 - Registrant www.studiomondi.it studiomondi@tiscalinet.it

(visibile completo in: http://xoomer.alice.it/studiomondi/mostratessari2003.htm )

Vittorio e Romolo Tessari

nella pittura veneta tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX secolo

a cura di Marco Mondi

Opere di pittura veneta tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo

Negli spazi espositivi della Galleria del Teatro Accademico cittadino, è stata allestita una sezione di mostra interamente dedicata alla pittura veneta di fine XIX-inizio XX secolo, dove sono esposte 97 opere eseguite da 59 artisti (con qualche eccezione, due per ogni artista), cercati in un territorio che si estende da Venezia e dal veneziano alle città e alle province di Treviso, Padova, Vicenza e Belluno. S’è voluto, così, dare una panoramica sulla pittura veneta di quegli anni che potesse aiutare a meglio comprendere, artisticamente, storicamente e visivamente, la produzione pittorica di Vittorio e Romolo Tessari. Ed è bene sottolineare subito che è questo lo scopo di questa sezione. Essa, infatti, non è, e non vuole essere, una mostra rappresentativa ed esaudiente sulla pittura veneta a cavallo tra i due secoli, bensì un’esposizione di dipinti voluta per meglio inquadrare l’attività figurativa dei fratelli Tessari, mettendola a confronto con lavori di artisti allora, e oggi, assai famosi, ma anche con quelli di artisti valenti e capaci che, come i Tessari, sono ancora per lo più sconosciuti al grande pubblico. Se un merito, per la pittura veneta dell’epoca, va dunque dato a questa sezione, è proprio quello di presentare al pubblico, e quindi di contribuire a far conoscere, un'ampia schiera di personalità cosiddette minori e talvolta ingiustamente dimenticate, ma sovente artisticamente sorprendenti e dotate di grandi qualità. Nonostante l'indubbia e notevole panoramica di presenze, troppe sarebbero le lacune se le finalità fossero state diverse, poiché mancherebbero molte importanti personalità come, ad esempio, Zandomeneghi, Bezzi, Dall’Oca Bianca, Brass o molte altre ancora, che sono figure fondamentali per la storia della pittura veneta di quegli anni. Inoltre, considerando che quando l'intera mostra fu studiata a tavolino non si conoscevano ancora, di Vittorio e Romolo Tessari, le opere di maggiori dimensioni, quindi spesso le più significative (o per lo meno non si sapeva ancora se si sarebbe riusciti ad averle in mostra), si è stati in un certo senso costretti, pur con una ricerca di qualità, ad esporre in questa sezione lavori per lo più di piccole o medie dimensioni, perché altrimenti troppo sarebbe stato il divario con le altre. Ciò nonostante, ne è scaturita comunque un’esposizione di notevole spessore culturale e tra le più interessanti organizzate in questi ultimi anni, capace di dare in ogni caso una soddisfacente visione della pittura veneta a cavallo tra Otto e Novecento.

Le opere di questa sezione, come per il catalogo, sono presentate, nei limiti concessi dalle esigenze d’allestimento, seguendo l’ordine alfabetico dei loro autori.

Vi sono lavori di grande spessore figurativo eseguiti da artisti importanti e famosi come Favretto, Guglielmo Ciardi, Nono, de Blaas, Milesi, Tito, solo per citarne alcuni. Altri, di artisti sovente altrettanto capaci, tuttavia, talvolta ingiustamente, considerati principalmente in ambito regionale, come, per fare qualche nome, Bordignon, Beppe ed Emma Ciardi, Lancerotto, Pajetta o Serena. Ma, soprattutto, s’è voluto dare ampio spazio a lavori di artisti pressoché sconosciuti al grande pubblico e che meriterebbero invece, ad uno ad uno, una riscoperta ed una rivalutazione. Si pensi, ad esempio, alle sorprendenti personalità dell’Apollonio, del Bianchi, del Bortoluzzi, del Caratti, del Chitarin, del Dal Bò, del Manzoni, del Vianello, ma, a citarli tutti, l’elenco sarebbe davvero lungo. Nella scia degli insegnamenti dei maestri, l’attività artistica di questi pittori, caratterizzata sovente, e talvolta con gran qualità, da interessanti esiti personali, rappresenta uno sfondo figurativo-culturale utilissimo alla comprensione delle personalità maggiori ma, soprattutto, uno strumento di lavoro indispensabile per una lettura approfondita della storia della nostra cultura figurativa a cavallo tra i due secoli.

In senso cronologico, si è voluto partire con le due opere del Ciman, ritrattista attivo a Castelfranco e nel suo territorio poco dopo la metà del XIX secolo. Lontane dagli esiti artistici delle opere degli altri pittori giacché appartengono, anche se solo per pochi anni, ad una cultura passata, rappresentano tuttavia un interessante esempio di com’era, in città, una certa pittura quando erano giovani non solo i Tessari, ma anche lo stesso Bordignon. Le altre opere presentate, appartengono a quegli artisti nati tra gli anni Quaranta e Cinquanta del secolo, quelli che, a partire dagli anni Settanta, hanno dato vita alla straordinaria stagione del Verismo veneto. Vi sono poi le opere dei pittori della generazione successiva, di quella cioè a cui appartiene anche Vittorio Tessari; artisti che, seguendo gli insegnamenti dei maestri, non tardarono ad affiancarli per diventare loro stessi tra i maggiori protagonisti dell’arte veneta di fine-inizio secolo. Infine, vi sono le opere di tutta quella schiera di artisti, tra i quali si può far rientrare anche Romolo Tessari, che appartengono a generazioni in un certo senso di transizione, in quanto, pur maturate nella cultura figurativa ottocentesca, mostrano comunque una maggiore apertura verso un’arte più moderna. Diversi di loro, infatti, a Venezia, esposero ben presto al fianco dei cosiddetti ribelli di Ca’ Pesaro (di cui Wolf Ferrari, presente in mostra, nei suoi anni giovanili ne fu un importante esponente), vale a dire di coloro che, a partire dal 1909, per primi in Italia, lottarono per un’arte davvero nuova, quindi già fuori dall’Ottocento, dalla cultura, cioè, di Vittorio e Romolo Tessari.

87 - PIETRO ANDREATTA (XIX secolo – Castelfranco Veneto, 1914), Ritratto femminile , 1892 ca., carboncino e lumeggiature a pastelli bianchi su carta, mm 362x 273, Castelfranco Veneto, Civica Collezione Museale.

88 - PIETRO ANDREATTA (XIX secolo – Castelfranco Veneto, 1914), Ritratto femminile , 1892 ca., carboncino e lumeggiature a pastelli bianchi su carta, mm 362 x 272, Castelfranco Veneto, Civica Collezione Museale.

89 - GIOVANNI APOLLONIO (Treviso, 1879 – 1930), Autoritratto con cappello e pipa , 1903, olio su compensato, cm 23, 5 x 16, 5, Treviso, Museo Civico Luigi Bailo.

90 - GIOVANNI APOLLONIO (Treviso, 1879 – 1930), Dopo pranzo alla Moncia , inizi del XX secolo, olio su tela, cm 44, 5 x 39, 5, Treviso, Museo Civico Luigi Bailo.

91 - ACHILLE BELTRAME (Arzignano, 1871 – Milano, 1945), Laguna , fine XIX secolo, olio su tavola, cm 12, 8 x 18, 7, collezione privata.

92 - ACHILLE BELTRAME (Arzignano, 1871 – Milano, 1945), Scena di mercato arabo , 1909, olio su cartone, cm 37 x 40, collezione privata.

93 - ANTONIO BIANCHI (Cassola, 1848 – Vicenza, 1900), Studio di ritratto femminile , fine XIX secolo, olio su cartone, cm 37 x 26, 5, Bassano del Grappa, Museo Civico.

94 - ANTONIO BIANCHI (Cassola, 1848 – Vicenza, 1900), Studio di ritratto femminile , fine XIX secolo, olio su cartone, cm 32, 5 x 23, 5, Bassano del Grappa, Museo Civico.

95 - NOE’ BORDIGNON (Castelfranco Veneto, 1841 – San Zenone degli Ezzelini, 1920) , Alla finestra , 1885 ca., olio su tela, cm 89 x 57, 5 , Castelfranco Veneto, Civica Collezione Museale.

96 - NOE’ BORDIGNON (Castelfranco Veneto, 1841 – San Zenone degli Ezzelini, 1920) , La massaia de’ La pappa al fogo , 1895 ca., olio su tavola, cm 45 x 30, collezione privata.

97 - MILLO BORTOLUZZI (Treviso, 1868 – Dolo, 1933), Paesaggio montano (Nevicata) , fine XIX secolo, olio su tavola, cm 24, 5 x 39, 6, collezione privata.

98 - MILLO BORTOLUZZI (Treviso, 1868 – Dolo, 1933), Paesaggio montano , fine XIX secolo, olio su tavola, cm 24, 2 x 39, 5, collezione privata.

99 - VITTORIO EMANUELE BRESSANIN (Musile di Piave, 1860 – Venezia, 1941) , Popolana veneziana , fine XIX secolo, olio su tavola, cm 28 x 18 , collezione privata.

100 - VITTORIO EMANUELE BRESSANIN (Musile di Piave, 1860 – Venezia, 1941) , Scena galante , 1915, acquerelli su cartone, mm 480 x 630 ca., collezione privata.

101 - GIUSEPPE CANELLA (Venezia, 1837 - Padova, 1913), Vecchio chioggiotto , fine XIX secolo, tempera su cartone, cm 470 x 340 ca., collezione privata.

102 - GIUSEPPE CANELLA (Venezia, 1837 - Padova, 1913), Vecchia chioggiotta , fine XIX secolo, tempera su cartone, cm 470 x 340 ca., collezione privata.

103 - AUGUSTO CARATTI (Padova, 1828 – 1900), Ritratto della poetessa Enrichetta Usuelli Ruzza , 1894, olio su tavola, cm 40 x 31, 5, collezione privata.

104 - ANTONIO VITTORE CARGNEL (Venezia, 1872 – Milano, 1931), Ombra e sole , inizi del XX secolo, olio su cartone, cm 60, 5 x 50, 5, collezione privata.

105 - ANTONIO VITTORE CARGNEL (Venezia, 1872 – Milano, 1931), La valle di Cismon , 1929, olio su tavola, cm 30, 1 x 40, 3, collezione privata.

106 - ATTILIO CAVALLINI (Adria, 1888 – Como, 1948), Campagna polesana , verso gli anni Trenta del XX secolo, olio su cartone, cm 35, 8 x 41, 4 , Castelfranco Veneto, Civica Collezione Museale.

107 - ATTILIO CAVALLINI (Adria, 1888 – Como, 1948), Campagna polesana , verso gli anni Trenta del XX secolo, olio su cartone, cm 32, 1 x 44, 4 , Castelfranco Veneto, Civica Collezione Museale.

108 - TRAIANO CHITARIN (Venezia, 1864 – 1935), Paesaggio di campagna con casolare , fine XIX secolo, olio su cartone, cm 25, 5 x 39, collezione privata.

109 - TRAIANO CHITARIN (Venezia, 1864 – 1935), Case di campagna , fine XIX secolo, olio su tela, cm 27 x 37, 5, collezione privata.

110 - BEPPE CIARDI (Venezia, 1875 – Quinto di Treviso, 1932), Il Sile a Mezzogiorno , inizi XX secolo, olio su compensato, cm 21 x 31, 5, Treviso, Museo Civico Luigi Bailo.

111 - BEPPE CIARDI (Venezia, 1875 – Quinto di Treviso, 1932), Laguna veneziana , inizi XX secolo, olio su tavola, cm 60 x 50, collezione privata.

112 - EMMA CIARDI (Venezia, 1870 – 1933), La Salute , inizi XX secolo, olio su tavola, cm 31 x 40, collezione privata.

113 - EMMA CIARDI (Venezia, 1870 – 1933), Canale a Venezia , inizi XX secolo, olio su cartone, cm 30 x 40, collezione privata.

114 - GUGLIEMO CIARDI (Venezia, 1843 – 1917), Sera in Laguna , fine XIX secolo, olio su tavola, cm 24 x 44, collezione privata.

115 - GUGLIEMO CIARDI (Venezia, 1843 – 1917), Comelico , 1893, olio su tela, cm 36 x 56, Treviso, Museo Civico Luigi Bailo .

116 - LUIGI CIMA (Villa di Villa, 1860 – Belluno, 1938), Bozzetto per “La legna dei poveri” , 1900 - 1901, olio su tela, cm 29 x 46, 5, collezione privata.

117 - GIOVAN BATTISTA CIMAN ( attivo in Veneto verso la metà del XIX secolo ), Ritratto del signor Angelo Frasson di Castelfranco , 1854, olio su tela, cm 49, 5 x 41, 5, collezione privata.

118 - GIOVAN BATTISTA CIMAN ( attivo in Veneto verso la metà del XIX secolo ), Ritratto della signora Gherlenda , 1863, olio su tela, cm 34 x 28, collezione privata.

119 - ZACCARIA DAL BO’ (Venezia, 1872 – 1935), Paesaggio collinare con contadinella , fine XIX - inizi XX secolo, olio su tavola, cm 29, 2 x 41, collezione privata.

120 - ZACCARIA DAL BO’ (Venezia, 1872 – 1935), Rio veneziano , inizi XX secolo, olio su tavola, cm 35 x 27, 5 , collezione privata.

121 - ANTONIO DAL FAVERO (Vittorio Veneto, 1844 – Venezia, 1901), Ritratto dell’Ingegner Vittorio Zannoni , fine XX secolo, olio su tela, cm 62 x 51 , collezione privata.

122 - ORESTE DA MOLIN (Piove di Sacco, 1856 – Padova, 1921), Ritratto di giovinetta , fine XX secolo, olio su tela, cm 37 x 29, 5 , collezione privata.

123 - ORESTE DA MOLIN (Piove di Sacco, 1856 – Padova, 1921), Autoritratto , fine XX secolo, pastelli su carta applicata su tela, cm 64, 5 x 53, 5 (ovale) , collezione privata.

124 - EUGENIO DE BLAAS ( Albano Laziale, 1843 – Venezia, 1931), Giovane popolana veneziana , fine XIX secolo, olio su tela, cm 45 x 32, collezione privata.

125 - EUGENIO DE BLAAS ( Albano Laziale, 1843 – Venezia, 1931), Scena veneziana , 1883, acquerelli su cartoncino, mm 190 x 115, collezione privata.

126 - GIULIO ETTORE ERLER (Oderzo, 1876 – Treviso, 1964), Figura femminile , inizi XX secolo, olio su cartone, cm 32 x 22, 6, collezione privata.

127 - GIULIO ETTORE ERLER (Oderzo, 1876 – Treviso, 1964), Paese di Lucia nei Promessi Sposi , inizi XX secolo, olio su tavola, cm 37 x 32, 5, collezione privata.

128 - ANDREA FAVERO (Treviso, 1837 – Como, 1914), Fanciulla veneta , fine XIX secolo, olio su tavola, cm 45 x 27, 2, collezione privata.

129 - GIACOMO FAVRETTO (Venezia, 1849 – 1887), Autoritratto , 1881, olio su tavola, cm 26 x 16, collezione privata.

130 - GIACOMO FAVRETTO (Venezia, 1849 – 1887), Primi passi , fine XIX secolo, acquerelli su carta, mm 240 x 370, collezione privata.

131 - GASPARE FONTANA (Bassano del Grappa, 1871 – 1943), Ritratto del senatore Pietro Manfrin , 1909, pastelli su carta, mm 570 x 486 ca. , Castelfranco Veneto, Civica Collezione Museale.

132 - PIETRO FRAGIACOMO (Trieste, 1856 – Venezia, 1922), Trabaccoli alla Salute , fine XIX secolo, olio su tela, cm 26, 5 x 33, 5, collezione privata.

133 - PIETRO FRAGIACOMO (Trieste, 1856 – Venezia, 1922), Canaletto , fine XIX secolo, olio su tavola, cm 16 x 22, 7, collezione privata.

134 - LUIGI GASPARINI (Zenson di Piave, 1856 – Venezia, ?), Ponte di Seppe Zoldo , fine XIX - ini­zi XX secolo, olio su tavola, cm 47 x 24, 7 , Castelfranco Veneto, Civica Collezione Museale.

135 - EGISTO LANCEROTTO (Noale, 1847 – Venezia, 1916), Gita in Canal Grande , 1887 ca., olio su tela, cm 48 x 59, collezione privata.

136 - EGISTO LANCEROTTO (Noale, 1847 – Venezia, 1916), I morosi , fine XIX– inizi XX secolo, olio su tela, cm 70, 5 x 50, 5, collezione privata.

137 - CESARE LAURENTI ( Mesola, 1854 – Venezia, 1936), Figura di giovane donna in chiaro con fondo di paesaggio , 1916, olio su cartone, cm 42, 8 x 55, 2, collezione privata.

138 - GIACOMO MANZONI (Padova, 1840 – 1912), Ritratto femminile , fine XIX secolo, olio su cartone, cm 55 x 36, Bassano del Grappa, Museo Civico.

139 - GIACOMO MANZONI (Padova, 1840 – 1912), Nudo femminile seduto , fine XIX – inizi XX secolo, olio su tela, cm 48 x 35, collezione privata.

140 - VITTORIO MARUSSO (San Donà di Piave, 1866 – 1943) , Giovane donna , 1891, acquerelli su carta, mm 410 x 310, collezione privata.

141 - EMO MAZZETTI (Treviso, 1870 – Venezia, 1955), Frappanè d’Agordo , inizi XX secolo, olio su tavola, cm 28 x 40, 7, collezione privata.

142 - EMO MAZZETTI (Treviso, 1870 – Venezia, 1955), Paese montano , inizi XX secolo, olio su tavola, cm 42, 5 x 31, 8, collezione privata.

143 - ALESSANDRO MILESI (Venezia, 1856 – 1945), La piccola guardiana di galline , fine XIX secolo, olio su cartone, cm 54 x 41, Bassano del Grappa, Museo Civico.

144 - ALESSANDRO MILESI (Venezia, 1856 – 1945), Venezia , 1900, olio su tela, cm 39 x 55, collezione privata.

145 - ANTONIO MONTEMEZZO (San Polo di Piave, 1841 – Monaco di Baviera, 1898), Oche , 1896, pastelli su cartoncino, mm 300 x 440 ca., collezione privata.

146 - LUIGI NONO (Fusina, Venezia, 1850 – Venezia, 1918), Ritratto di bambina , 1880, olio su cartone, cm 26 x 22, Bassano del Grappa, Museo Civico.

147 - LUIGI NONO (Fusina, Venezia, 1850 – Venezia, 1918), Ritratto di ragazza , 1918, olio su cartone, cm 28, 5 x 22, Bassano del Grappa, Museo Civico.

148 - STEFANO NOVO (Cavarzere, 1862 – dopo il 1927), Giovane popolana veneziana , fine XIX secolo, acquerelli su carta, mm 600 x 310 ca., collezione privata.

149 - PIETRO PAJETTA (Vittorio Veneto, 1845 – Padova, 1911), Autoritratto , fine XIX secolo, olio su tela, cm 61 x 44, Vittorio Veneto, Museo del Cenedese.

150 - PIETRO PAJETTA (Vittorio Veneto, 1845 – Padova, 1911), Ritratto femminile , 1897, olio su tela, cm 63 x 44, 5, collezione privata.

151 - ANTONIO ERMOLAO PAOLETTI (Venezia, 1833 ca. – 1912 ca.), Ritratto di Tina di Lorenzo , 1894, olio su tela, cm 40, 4 x 29, Bassano del Grappa, Museo Civico.

152 - SYLVIUS PAOLETTI (Venezia, 1864 – 1921), Ritratto femminile , 1893, olio su tela, cm 28 x 18, Bassano del Grappa, Museo Civico.

153 - RODOLFO PAOLETTI (Venezia, 1866 – Milano, 1930), Vasi di fiori , primi decenni XX secolo, olio su tela, cm 49 x 56, collezione privata.

154 - LUIGI PASTEGA (Venezia, 1858 – 1927), Interno con figure , fine XIX secolo, olio su tavola, cm 18, 6 x 28, 1, collezione privata.

155 - LUIGI PASTEGA (Venezia, 1858 – 1927), I morosi , 1913, olio su tela, cm 40 x 29, 5, collezione privata.

156 - GIUSEPPE PONGA (Chioggia, 1856 – Venezia, 1925), Ritratto di giovane , fine XX secolo, olio su tela, cm 65 x 49, 5 , collezione privata.

157 - ALBERTO PROSDOCIMI (Venezia, 1852 - 1925), Veduta di Venezia con la Chiesa della Salute , fine XIX - inizi XX secolo, acquerelli su cartoncino, mm 59 x 36 , Castelfranco Veneto, Civica Collezione Museale.

158 - LUIGI ROSA (Venezia, 1850 - Roma, 1919), Casa gotica di Asolo , 1916, olio su cartone, cm 46, 4 x 28, 9 , collezione privata.

159 - LUIGI ROSA (Venezia, 1850 - Roma, 1919), Cancello di villa “Il Galero” , 1917, olio su cartone, cm 46, 9 x 29, 3 , collezione privata.

160 - FRANCESCO SARTORELLI (Cornuta, 1856 – Udine, 1939), Marina , inizi XX secolo, olio su tela, cm 56 x 80 , collezione privata.

161 - FRANCESCO SARTORELLI (Cornuta, 1856 – Udine, 1939), Paesaggio a Ciseris , 1931, olio su cartone, cm 32, 5 x 42, collezione privata.

162 - FERRUCCIO SCATTOLA (Venezia, 1873 – Roma, 1950), Scorcio di paese con personaggi , inizi XX secolo, olio su cartone, cm 39, 5 x 30, 3, collezione privata.

163 - FERRUCCIO SCATTOLA (Venezia, 1873 – Roma, 1950), Angolo di parco , 1920 ca., olio su tavola, cm 34 x 23, collezione privata.

164 - LINO SELVATICO (Padova, 1872 – Biancade, 1924), Studio per ritratto femminile , 1910 ca., pastelli su carta, mm 270 x 210, collezione privata.

165 - LINO SELVATICO (Padova, 1872 – Biancade, 1924), Bozzetto per “Invocazione” , 1922, olio su tavola centinata, cm 74 x 46, collezione privata.

166 - LUIGI SERENA (Montebelluna, 1855 – Treviso, 1911), Giovane popolana di profilo , fine XIX secolo, olio su tela, cm 38, 3 x cm 26, collezione privata.

167 - LUIGI SERENA (Montebelluna, 1855 – Treviso, 1911), Ritratto di uomo con orologio da taschino , fine XIX – inizi XX secolo, olio su tela, cm 51 x 40, 5, collezione privata.

168 - ANTON GIULIO SUSSI (Venezia, 1858 - ?), Ritratto maschile , fine XIX secolo, olio su tela, cm 64 x 53, 5, collezione privata.

169 - ETTORE TITO (Castellammare di Stabia, 1859 – Venezia, 1941), Bozzetto per pala , inizi XX secolo, olio su cartone, cm 45, 3 x 30, collezione privata.

170 - ETTORE TITO (Castellammare di Stabia, 1859 – Venezia, 1941), Suonatore di violino , inizi XX secolo, olio su cartone, cm 22, 7 x 35, collezione privata.

171 - GIOVANNI VIANELLO (Padova, 1873 – 1926), I gaudenti nottambuli , inizi XX secolo, olio su tela, cm 46, 8 x 62, collezione privata.

172 - ENRICO VIZZOTTO ALBERTI (Oderzo, 1880 – Padova, 1976), Idillio al mare , inizi XX secolo, olio su tavola, cm 29, 5 x 19, 5, collezione privata.

173 - ENRICO VIZZOTTO ALBERTI (Oderzo, 1880 – Padova, 1976), Natura morta di volatili , 1931, olio su tela, cm 41, 7 x 23, 5, collezione privata.

174 - GIUSEPPE VIZZOTTO ALBERTI (Oderzo, 1862 – Venezia, 1931), Venezia , 1892, acquerelli su carta, mm 430 x 240 ca., collezione privata.

175 - GIUSEPPE VIZZOTTO ALBERTI (Oderzo, 1862 – Venezia, 1931), Venezia, Zattere , inizi XX secolo, acquerelli su carta, mm 530 x 360 ca., collezione privata.

176 - TEODORO WOLF FERRARI (Venezia, 1878 – San Zenone degli Ezzelini, 1945), Il Grappa e il Boccaor da la Riva dei Scaggion – S. Zenone degli Ezzelini , 1933, olio su tavola, cm 44, 5 x 57, 7, collezione privata.

177 - VITTORIA ZANNONI (Pieve di Cadore, 1888 – Castelfranco Veneto, 1974), Autoritratto , 1912, carboncino su carta, mm 355 x 255, collezione privata.

178 - VETTORE ZANETTI ZILLA (Venezia, 1864 – Milano, 1946), Sera in laguna , inizi XX secolo, olio su cartone, cm 38 x 45, collezione privata.

179 - VETTORE ZANETTI ZILLA (Venezia, 1864 – Milano, 1946), Isola sacra – San Francesco del Deserto , inizi XX secolo, olio su cartone, cm 39 x 46, collezione privata.

180 - ALESSANDRO ZEZZOS (Venezia, 1848 – Vittorio Veneto, 1914), Venezia , 1907, acquerelli su cartone, mm 780 x 514, collezione privata.

181 - UMBERTO ZINI (Padova, 1878 - 1964), Giovane popolana con rosa rossa tra i capelli , fine XIX secolo, acquerelli su carta, mm 280 x 300 ca., collezione privata.

182 - FAUSTO ZONARO (Masi di Padova, 1854 – Sanremo, 1929), Carolina - meditazione , fine XIX secolo, olio su tela, cm 48 x 37, 8, Padova, Musei Civici, Museo d’Arte Medievale e Moderna .

183 - FAUSTO ZONARO (Masi di Padova, 1854 – Sanremo, 1929), Scena veneziana , fine XIX secolo, olio su tela, cm 84 x 59, collezione privata. (mostra visibile in: http://xoomer.alice.it/studiomondi/mostratessari2003.htm )


Cliente: | Anno: 2003

Questo sito utilizza cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Leggi di più Chiudi