Arredinsieme - Arredamento, Mobili e Complementi d'arredo, Italian Furniture Store - Pesaro
Sei in: Altro

Pulire la pelle bianca

Timori infondati

La pelle bianca è un tipo di rivestimento molto apprezzato da arredatori e consumatori, estremamente versatile e capace di dare luce e atmosfera a una casa e gusto agli oggetti. Uno dei motivi per cui a volte si rinuncia al suo acquisto, tuttavia, è il timore di non riuscire a pulire la pelle bianca in modo adeguato e soddisfacente, facendo del proprio acquisto una fonte di preoccupazioni spesso infondate.

Il pensiero più comune è che questo tipo di materiale sia molto delicato e difficilmente trattabile, destinato a un'élite di fortunati che possono affidare a personale esperto la cura dei propri oggetti o elementi di arredo, che altrimenti sarebbero destinati a ingrigire sempre più, perdendo in poco tempo quelle caratteristiche che ne costituiscono il fascino principale.

Certamente la pelle chiara ha bisogno di attenzioni, ma nulla che richieda l'intervento di un professionista: la cura attenta e periodica aiuta a mantenere la superficie della pelle luminosa e morbida, con il semplice ausilio di pochi prodotti facilmente reperibili e la costanza di dedicare periodicamente del tempo alla pulizia di questo materiale.

divano in pelle bianca

Il metodo di pulizia

letto in pelle bianca L'occorrente per pulire la pelle bianca non deve essere necessariamente reperito in negozi specializzati, né consiste in prodotti di particolari marche o composizioni, ma molto più semplicemente di cose che davvero ognuno può trovare in casa propria: una spugna morbida, sapone neutro, acqua e panni puliti.

Per iniziare occorre inumidire la spugna con acqua tiepida, insaponarla e passarla con decisione sulla superficie da pulire. Una volta pulita una porzione di pelle è consigliabile passare subito un panno pulito e asciutto per rimuovere i residui di acqua e sapone, in modo che la pelle conservi a lungo la propria caratteristica morbidezza. E' consigliabile ripetere le operazioni di pulizia con una certa frequenza, così da mantenere sempre vivo e brillante il colore della superficie.

E' molto importante che il sapone utilizzato sia neutro e non contenga alcool, nemmeno in minima dose. Ottimo quindi il classico sapone da bucato, attenzione invece ai detergenti liquidi, per i quali è necessario leggere la composizione riportata sulla confezione.

Fondamentale è la morbidezza della spugna, che può essere sostituita da un panno umido e usata anche senza sapone se la pulizia viene svolta di frequente. L'uso di una spugna leggermente abrasiva potrebbe danneggiare la pelle, provocando graffi e segni simili all'usura.

FONTE: ARREDAMENTO.IT

Questo sito utilizza cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Leggi di più Chiudi