Arredinsieme - Arredamento, Mobili e Complementi d'arredo, Italian Furniture Store - Pesaro
Sei in: Altro

Pulire il forno

Come pulire il forno

Come pulire il forno

Dopo che si cuoce un qualcosa nel forno, questo deve essere pulito, ma purtroppo non tutti sanno come comportarsi e come eseguire al meglio questa piccola operazione: occorre pertanto cercare di trovare un metodo per poter pulire il forno e farlo tornare splendente come se fosse nuovo.

Il metodo classico per pulire il forno e gli attrezzi da utilizzare
Pulire il forno, sotto un certo punto di vista è come un arte: innanzitutto occorre procurarsi tutti quanti gli ingredienti necessari, o per meglio dire, tutti gli attrezzi utili per poterlo fare, e questi sono semplicemente una spugna metallica, una tinozza con acqua tiepida e del detersivo disincrostante, oppure bicarbonato di sodio, che per l'occasione va bene lo stesso. Ovviamente, maggiore sarà la sporcizia presente nel forno, maggiore sarà la quantità di bicarbonato o di detersivo da gettare nella tinozza dell'acqua.

Passaggi utili per la pulizia del forno
Procuratisi tutti questi oggetti, bisogna semplicemente capire come pulire il forno in profondità : il primo passaggio da fare è quello di testrarre le griglie e le teglie, in maniera tale che il forno sia libero da qualsiasi ostacolo.
Dopo aver liberato il forno , qualora questo ne sia dotato, occorre selezionare la funzione "pulizia", muovendo le manopole verso il corrispettivo disegno, in maniera tale che le operazioni di pulizia siano molto più semplici da eseguire: in caso contrario invece, si potrà accendere il forno e posizionarlo ad una temperatura minima, in maniera tale che la pulizia sia maggiormente efficace.
A questo punto sarà necessario versare il detersivo direttamente sullo sporco e sulle incrostazioni, oppure il bicarbonato, lasciando che entrambi i prodotti agiscano direttamente sulla sporcizia per circa mezz'ora, in maniera che questa possa staccarsi dalle pareti del forno.
Passato questo lasso di tempo, bisognerà prendere la spugnetta metallica, bagnarla leggermente nella tinozza d'acqua e passarla sul forno, in maniera tale che la sporcizia possa essere eliminata definitivamente: questa potrà poi essere buttata nella tinozza d'acqua, e questa ovviamente dovrà essere sostituita non appena tutto lo sporco viene eliminato.
Da notare comunque che la pulizia deve essere fatta con molta delicatezza , per evitare di graffiare il forno, mentre sulle pareti in vetro e laterali è consigliabile utilizzare un panno umido, proprio per non danneggiarlo: una volta tolta tutta la sporcizia, occorrerà risciacquare il forno, utilizzando un secondo panno umido, il quale dovrà essere passato sulle varie parti del forno ancora umide.

Metodi di pulizia alternativi
Spesso, sia per risparmiare, sia per evitare di utilizzare i prodotti chimici come detersivi scrostanti, si utilizzano degli elementi presenti in casa, elementi grazie ai quali la pulizia del forno può essere eseguita correttamente e allo stesso modo.
Oltre al bicarbonato , che comunque può essere utilizzato per una pulizia classica, per pulire il forno sono utili sia il limone , sia l' aceto bianco , anche se questa tipologia di pulizia deve essere necessariamente effettuata più frequentemente, ed inoltre bisogna sottolineare il fatto che il limone può essere usato soltanto per le parti del forno che presentano meno sporcizia, mentre per quelle dove magari ci sono delle incrostazioni occorre utilizza l'aceto bianco.
Come pulire il forno con gli ingredienti alternativi
Partendo dalle parti meno difficili da pulire, ovvero quelle meno sporche, la prima cosa da fare per pulire il forno è quella ovviamente di togliere griglie e teglie , e successivamente, dividere un limone a metà: a questo punto, sarà sufficiente passare con energia il limone sulle parti del forno dove questo presenta un livello di sporcizia basso, cercando di bagnare queste parti col succo del limone. Passati circa quindici minuti, sarà opportuno passare un panno dove sono presenti le incrostazioni, in maniera tale che queste vengano eliminate definitivamente, e successivamente sciacquare il forno con acqua tiepida, utilizzando sempre un panno non metallizzato.
Per le parti del forno maggiormente sporche , bisognerà invece versare in una tinozza d'acqua l'aceto, cercando di mettere per tre quarti aceto e per un quarto solo acqua: creato il "detergente", il forno dovrà essere acceso e lasciato scaldare per qualche minuto, per poi bagnare un panno nella tinozza e poggiarlo dove sono presenti le macchie e le incrostazioni, tenendo il panno premuto per qualche minuto, in maniera tale che la sporcizia possa essere eliminata del tutto.
Infine, un'ultima operazione da fare è quella di risciacquare il forno, utilizzando semplicemente acqua tiepida ed un secondo panno.
DA ARREDAMENTO.IT
Questo sito utilizza cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Leggi di più Chiudi