Arredinsieme - Arredamento, Mobili e Complementi d'arredo, Italian Furniture Store - Pesaro
Sei in: Altro

Consigli pulizia

In linea generale, in presenza di sporco non ostile, utilizzare solo un panno morbido o pelle di daino bagnato (appena inumidito) in una soluzione di acqua (80%) e alcool o detersivo neutro (20%), avendo l’accortezza di asciugare sempre con panni morbidi

  1. SPORTELLI CON VETRO : utilizzare normali prodotti per la pulizia dei vetri. Per macchie persistenti alcool diluito con acqua
  2. SPORTELLI CON PARTI ACCIAIO INOX : si possono utilizzare prodotti specifici per l’acciaio avendo l’accortezza di pulire sempre nel senso della satinatura dell’acciaio
  3. SPORTELLI LACCATI (VERNICIATI ) O IN METACRILATO : utilizzare normali prodotti per la pulizia dei vetri o alcool (20%) diluiti con molta acqua (80%). E’ possibile che durante le prime pulizie lo straccio rimanga leggermente colorato. Il fatto è dovuto alla presenza di polveri di vernice che nell’operazione di essiccatura vengono in superficie e una volta eliminate non si presentano più
  4. PIANI IN LAMINATO: utilizzare un detergente non abrasivo né acido, oppure acqua e sapone, o ancora unire in una soluzione due parti di acqua e una di alcool. Eventuali tracce di calcare intorno al lavello, invece, possono essere eliminate con un anticalcare comune in commercio o con dell'aceto. Non utilizzate invece spugne o sostanze abrasive o a basi acide o caustiche. Sulle superfici in laminato non vanno appoggiate pentole col fondo ancora caldo, né utilizzati coltelli senza fare uso di un tagliere che protegga il top.
  5. MARMI O GRANITI : essendo materiali naturali potrebbero variare nel tempo il loro cromatismo, pur non alterando le proprie caratteristiche. Resistono ai graffi ma vanno protetti dal vino e dalle sostanze acide contenuti in alcuni cibi, come l'aceto o il limone. Nemici temuti del granito, invece, sono soprattutto il caffè, le barbabietole, la carne cruda e la coca cola. Ogni volta che si rovescia qualcosa come caffè-thè-frutta pulire subito. Per la macchie più comuni strofinare con impasto fluido di bicarbonato di sodio e acqua lasciando agire e pulendo con spugna bagnata.oppure detergente neutro oppure una soluzione con una parte di alcool e due parti di acqua. Per lucidare questi piani si può utilizzare cera per pavimenti diluiti con acqua.
  6. PIANI IN QUARZO : più durevole del granito, resiste ai graffi e alle macchie di olio, caffè, vini e bevande, grazie alla sua superficie non porosa. Nella pulizia quotidiana del quarzo in si può usare carta da cucina assorbente o un panno inumidito con acqua calda e un detergente liquido. Macchie più ostinate utilizzare CIF CREMA applicandone una piccola quantità su una spugna o direttamente sulla macchia da strofinare fino alla scomparsa, quindi risciacquare con acqua calda e asciugare. Su questo materiale è possibile utilizzare anche la spugnetta scotch brite sul lato ruvido. Non utilizzare alcool denaturato che potrebbe lasciare aloni. Si possono appoggiare pentole calde ma non bollenti appena tolte dal fuoco ! Comunque è consigliabile sempre l’uso per appoggio di un tagliere
  7. FRIGORIFERO AD INCASSO : pulire gli interbi con acqua tiepida e bicarbonato. Per togliere gli odori persistenti lasciare una ciotola di latte tiepido all’interno del frigo per qualche ora.
  8. CAPPA : lavare ogni 2 mesi il filtro metallico antigrasso in lavastoviglie. Esterno acciaio con prodotti per la pulizia dell’acciaio o con poco olio extravergine di oliva.
  9. LAVASTOVIGLIE : usare il sale apposito contro il calcare o quello grosso da cucina. Controllare ogni 10 lavaggi circa che il contenitore sia sempre pieno. Ricordarsi di pulire periodicamente e con cura il filtro e le giranti. Le impurità e i depositi impediscono il regolare funzionamento.
  10. PIANO COTTURA : parti in acciaio risciacquare con acqua e asciugare con panno o pelle di daino. Le piastre elettriche vanno unte con un poco d’olio quando ancora tiepide. Parti smaltate e griglie vanno lavate con acqua e detergente per piatti. Non utilizzare polveri abrasive
  11. LAVELLO IN FRAGANITE : usare acqua tiepida con detergenti leggeri oppure panno imbevuto di alcool o di una soluzione di candeggina diluita. Possono essere utilizzate le spugne scotch brite. La pulizia deve avvenire in senso rotatorio. Per macchie di calcare usare detergenti appositi. Non lasciare depositare sostanze fortemente alcaline come l’ammoniaca e la soda caustica per sturare lo scarico del lavello.

ATTENZIONE !

L’uso generale di prodotti a base di alcool benzina, trielina, cloro, acetone o di polveri abrasive, può danneggiare irreparabilmente il mobile.

Non utilizzare pagliette e nemmeno la parte abrasiva delle spugnette Scotch brite (se non specificato), così come tutti i prodotti abrasivi

PRODOTTI IN COMMERCIO PERSONALMENTE CONSIGLIATI:

Per acciaio: Mastrolindo sgrassatore active power, per la cappa olio extravergine di oliva

Per sportelli: Chante Clair sgrassatore universale profumo di Marsiglia, Lysoform casa, Alcool, sapone neutro (non strofinare con eccessiva forza, per evitare aloni)

Questo sito utilizza cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Leggi di più Chiudi