Tadelakt Keloe Decori Rivestimenti a Calce
Sei in: Articoli: Il Tadelakt:

Il Tadelakt tradizionale di Marrakech

Sempre più negli ultimi anni, l'Architettura, al servizio del comfort e del benessere abitativo, sta avvicinandosi a questa unica tecnica di rivestimento.

Di pari passo il vocabolario ed i comportamenti di "avvicinamento" a questa splendida finitura, stanno purtroppo arrichendosi di sempre più numerosi (e spesso maldestri) tentativi di facilitarne la realizzazione, spesso confondendo i clienti ... e le loro aspettative

Si impasta con le mani .... quanto costa un secchio?... Liscio come la resina .... Calce Idraulica e polvere di marmo ... si stende in due passate fini ... asciuga in due giorni .... si massaggia ... va pressato .... si stende col rullo sul muro ben liscio ... Il sapone di Marsiglia ...

Tutto questo e tanto altro ancora di non veritiero e decontestualizzato , si ascolta, si legge e purtroppo si comincia a vedere intorno all' antico splendore del Tadelakt ed alla sapiente "danza con gli elementi" (Fuoco, Terra, Acqua e Aria) che i Maleem del Marocco hanno tramandato fino ai nostri giorni per permetterci di realizzarlo. Ed allora un po di chiarezza non farà che bene:

Tadelakt è solo quello tradizionale di Marrakech

E' una tecnica d'intonacatura marocchina, molto antica, utilizzata in origine per impermeabilizzare le cisterne per la conservazione dell'acqua potabile, e poi nei rivestimenti di ambienti umidi come gli hammam e le fontane.

Le sue straordinarie doti di impermeabilità sono paragonabili, se non superiori, a quelle delle malte a base di cocciopesto impiegate dai Romani per la realizzazione di acquedotti, cisterne e terme.

La materia che rende unico il Tadelakt è il particolare tipo di calce debolmente idraulica, prodotta nelle vicinanze di Marrakech da artigiani berberi che si tramandano di generazione in generazione i segreti della selezione della materia prima e della cottura della pietra da calce nei forni a cielo aperto.
I tempi per la sua realizzazione, spesso non sono assoggettabili, alle convenzionali logiche di cantiere .... ma una volta tanto ... sarà il cantiere a condizionare le sue logiche per aprirsi ad accoglierlo ... Semplicemente perchè il Tadelakt asciuga con l' aria ed indurisce col tempo ... non con gli addittivi.
E poi le mani pazienti e le antiche conoscenze di artigiani faranno il resto ....
Link:
http://www.bancadellacalce.it/news.php?id=177
http://www.forumcalce.it/pdf/forumcalcenews/forumcalcenews_2_2010.pdf
Info e preventivazioni: 3384902464 - 0586 509429