Riscaldatori a raggi infrarossi ad onde corte.

Riscaldatori a raggi infrarossi ad onde corte.

Campi di applicazione e di utilizzo

Per ristoranti, pizzerie, bar, gelaterie, pasticcerie, caffetterie e pubblici esercizi in generale, gli apparecchi riscaldatori da esterno permettono di prolungare la stagione di lavoro negli spazi all’aperto.

Le possibilità di installazione sono molteplici: a parete sulla muratura dell’edifico, oppure applicati direttamente sotto ombrelloni, tende da sole o paraventi perimetrali. In oltre sono disponibili anche modelli autoportanti, cioè applicati su cavalletti spostabili.

Nell’industria, nei laboratori artigianali e nei magazzini , specialmente per quelli molto alti voluminosi in cui lavorano poche persone, permette di risparmiare in quanto non occorre riscaldare tutto l’ambiente, ma solo le postazioni di lavoro degli operatori.

Principio di funzionamento

È sufficiente l’allaccio alla rete elettrica e all’accensione è subito disponibile una fonte di calore rapida ed efficiente.

Anche da reminiscenze scolastiche sappiamo che il calore si propaga con tre possibili modalità: conduzione, convezione e irraggiamento.

I riscaldatori IR Burda riscaldano la zona in cui vengono posizionati per il principio dell’irraggiamento. In pratica non si riscalda solo “l’aria” dell’ambiente come per altri sistemi convenzionali.

per esempio il classico termosifone riscalda l’aria che tocca gli elementi del radiatore.

Anche il classico fungo da esterno con la propria fiamma riscalda l’aria e attraverso il suo cappello la propaga nell’ambiente sottostante.

Con questi metodi però si hanno maggiori dispersioni di calore specialmente in presenza di leggere correnti d’aria.

Anche i riscaldatori a raggi infrarossi di vecchia generazione sfruttano prevalentemente la legge della conduzione in quanto l’efficacia del riscaldamento è data principalmente per conduzione ed in minima parte anche per irraggiamento.

In oltre questi apparecchi di vecchia generazione presentano un inconveniente dovuto al fatto che oltre a riscaldare producono una luminosità rossa fastidiosa alla vista; in pratica il cliente che rimane per un tempo non breve al caldo di questo tipo di apparecchi, dopo un po’ inevitabilmente avverte il fastidio visivo dovuto alla presenza costante di questa luce rossa.

Il riscaldatore a raggi infrarossi BURDA invece, è progettato con bulbi di ultima generazione che funzionano essenzialmente per irraggiamento.

ll principio dell’irraggiamento è lo stesso per il quale avvertiamo caldo quando ci esponiamo ai raggi del sole.

Possiamo capire meglio questo principio fisico con un semplice esempio: specialmente in inverno, in una giornata molto soleggiata e un poco ventilata , se teniamo la nostra mano esposta all’ombra avvertiamo una sensazione di freddo, spostandola anche di qualche centimetro, ma al sole avvertiamo subito una gradevole sensazione di calore dovuta appunto alla caratteristica di propagazione del calore del sole per irraggiamento. Questo è il principio di funzionamento dei riscaldatori a raggi infrarossi Burda.

Per maggiori informazioni www.burdaitaly.it .

Questo sito utilizza cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Leggi di più Chiudi